Il commento dell ultimo volta è ancora interamente valido. Gli elementi negativi che stanno

affliggendo i principali mercati azionari si sono rafforzati. L oro ha confermato ulteriormente la tendenza positiva, il dollaro sta rompendo dei supporti importanti, i titoli difensivi sono tuttora forti e i mercati obbligazionari si sono rafforzati. L ultimo punto tornante del 30 aprile ha dato un minimo che ha concesso solo un rimbalzo di 2 a 3 giorni, ma non il superamento di resistenze molto importanti. La tendenza negativa in atto dalla fine di marzo rimane così

intatta. Il punto tornante del 3 7 maggio ha probabilmente segnato il massimo del rimbalzo. L idea è rafforzata dall assenza di importanti segnali di divergenza degli indicatori di velocità. La posizione appare assai svenduta, ma un vero ribasso può mantenerla così a lungo. Gli indicatori di partecipazione si mantengono in buone condizioni grazie all importante contributo dei titoli di piccola e media capitalizzazione che non hanno ancora ceduto in modo

definitivo. Solo un rialzo sopra il massimo della settimana scorsa potrebbe scongiurare un ribasso in direzione dei minimi di settembre 2001.

Quanto tempo potrebbe durare un sostanziale ribasso? Bisogna andare al mese di settembre per ritrovare un punto tornante così rilevante come quello di fine marzo. Metà giugno potrebbe essere interessante nel caso di un panico al ribasso, ma altrimenti sarà difficile poter speculare su un minimo rilevante prima del mese di settembre.

I mercati emergenti e i titoli di media e piccola capitalizzazione stanno mostrando dei sintomi di debolezza e una chiusura settimanale sotto i minimi della settimana scorsa sarebbe un segnale di vendita. Il modello quantitativo vede un leggero miglioramento, ma gli indicatori non sono ancora in posizione ideale per un minimo. Il pessimismo è aumentato leggermente, ma il rimbalzo della settimana scorsa ci ha riportato velocemente in territorio neutro. L ottimismo è dunque aumentato troppo in fretta. La valutazione del mercato è migliorata leggermente, ma rimane il problema che l economia che sta dando dei segnali di debolezza e certamente non fa

prevedere il tipo di ripresa degli utili che il mercato si sta immaginando. I dirigenti delle imprese quotate sul New

York Stock Exchange sono nuovamente diventati fortissimi venditori (il secondo più alto livello di vendite degli ultimi 7 anni e seconda ondata entro 6 settimane). Chi meglio di loro sa che i livelli di nuovi investimenti è molto basso e che i margini sono tuttora sotto pressione? Rimangono forti venditori anche i dirigenti delle imprese di alta tecnologia malgrado l apparente basso livello del Nasdaq (grafico – notizie). Il modello di valutazione è solo leggermente sottovalutato.

Gli indicatori monetari rimangono buoni con i tassi d interesse di breve scadenza tuttora impostati al ribasso mentre la curva dei rendimenti rimane positiva. La massa monetaria americana sta decelerando, ma non ha ancora toccato i livelli di guardia.

Il modello rimane tutto sommato in posizione neutra. Il trader rimane fuori dal mercato a causa del modello di tendenza mentre l investitore rimane ancora nel mercato. La posizione diventerebbe tuttavia negativa con un altra chiusura settimanale negativa dell Eurostoxx50.

A livello dei settori non ci sono importanti cambiamenti da notare. Rimane estremamente debole il segmento dell alta tecnologia con ulteriori segnali di debolezza sui semiconduttori, la biotecnologia e le telecomunicazioni. Il settore bancario si sta rafforzando gradualmente mentre i segmenti difensivi mantengono le prime posizioni nella graduatoria con i settori alimentari, auriferi, pubblica utilità e consumo indispensabile (inclusi superalcolici vista la

situazione dei mercati). Due segmenti interessanti rimangono anche la difesa e servizi petroliferi. I mercati comparativamente più forti rimangono quelli delle tigri asiatiche e dell Europa dell Est mentre l America del Sud perde terreno.

*commento di Hanspeter Ehrsam – analista e profondo conoscitore delle tecniche di Gann e di Elliott. Da anni pubblica una newsletter sulla dinamica dei mercati azionari, obbligazionari e delle valute.

Vuoi ricevere un alert in email solo quando pubblichiamo articoli che contengono una società di tuo interesse? Non perdere più una notizia scegli le azioni che vuoi e completa la procedura di registrazione. Il servizio è gratuito…

 NASDAQ; COMPOSITE