Si e’ tenuto per la prima volta a Roma,

dal 7 al 10 agosto 1996

, il meeting internazionale delle ASI (Adventist Service Industrie, associazioni simili all ILPA italiana) del nostro continente e d oltre oceano. Negli Stati Uniti, dove finora l incontro e sempre stato organizzato, esso rappresenta l avvenimento internazionale piu importante dopo la Conferenza Generale.

La convention e stata allestita negli spazi dell’Hotel Summit

A quest incontro erano presenti i fratelli presidente della Divisione Nord Europea, il presidente della Divisione Euro Africana; ed anche il presidente della Conferenza Generale R. Folkenberg. Oltre a questi importanti ospiti ci sono stati anche i responsabili delle varie ASI i quali hanno esposto il lavoro svolto, gli obiettivi raggiunti e quelli da raggiungere nelle rispettive nazioni d appartenenza.

Ascoltate le relazioni di importanti ospiti, i quali hanno trattato tematiche d attualita con la possibilita di partecipare ad interessanti dibattiti e a gruppi di lavoro.

Uno dei temi trattati e stato quello dell importante ruolo che la donna ormai riveste nel mondo degli affari.

Ma veniamo ora ai motivi per cui si e voluto un incontro di questa portata. L obiettivo principale e quello di focalizzare il ruolo che l imprenditoria del professionismo cristiano possono, o meglio ancora, devono avere all interno del progetto divino dell evangelizzazione.

Ognuno di noi sa gia che il messaggio della salvezza non deve limitarsi alla sfera della nostra vita personale ma deve, per assumere un significato completo necessariamente protendersi verso tutti coloro che ci circondano. Affinche cio si verifichi, non e tanto importante approntare metodiche sempre piu sofisticate di evangelizzazione quanto vivere una vita cristiana il piu possibile coerente con i principi divini che promulghiamo; e questo qualsiasi sia l ambito in cui operiamo professionalmente e socialmente.

Ognuno di noi ha ricevuto dei talenti che spesso ci differenziano l uno dall altro ma che comunque hanno un comune denominatore; quale? Dio ci ha fatto dono di questi talenti affinche ognuno di noi si impegni a farli moltiplicare rendendo gloria a Lui e mettendoli al servizio dei nostri simili. Spesso invece, noi dimentichiamo che questo e un dovere e realizziamo le nostre vite professionali all insegna di un mero profitto personale anche a costo di compromessi mai troppo chiari, stress da superlavoro, attriti interpersonali ed altro. Tutto questo non corrisponde a cio che Dio ci chiede; quest incontro vuole essere una buona occasione per parlare della nostra esperienza personale e per ascoltare quella dei nostri fratelli. Molti fra noi non sono riusciti a sperimentare una buona esperienza cristiana nell ambito della propria professione e non aspettano altro che fare partecipi i propri fratelli di cio che e a loro accaduto.

Anche se lo scambio di esperienze e di testimonianza e’ stato il motivo principale di questo importante incontro, e’ stato possibile, per gli imprenditori aprire degli stands relativi alla propria attivita , creando cosi , anche la possibilita di conoscere e farsi conoscere all interno del circuito avventista internazionale.

Nella serata di sabato 10 agosto, durante la quale c’e’ stata una cena di gala ed interventi di vari artisti avventisti, abbiamo avuto la possibilita di promuovere, tramite una raccolta fondi, il progetto socio-umanitario che avra raccolto il maggior consenso fra quelli presentati in quell occasione.

Non sono mancati momenti ricreativi di vario genere.